Brunda


Vai ai contenuti

Questo sito nasce dall entusiasmo di voler far conoscere a tutti voi che Brindisi č a pieno titolo una cittā di arte e rappresenta nel modo migliore la volontā di tutti i Brindisini sparsi per il Mondo di documentare anche la vitalitā di questa cittā che ha una sua pacata bellezza, inconsueta nel confronto con le altre cittā della Puglia.

Passo58


Nella parte pių a nord del salento č situata Brindisi cittā antichissima, crogiolo di culture e teatro di vicende entrate a buon diritto nei manuali della grande storia, cittā nobile e antica, che secondo alcuni si dovrebbe chiamare Isola Brunda. E' noto a tutti che questo nome significa testa di cervo, non in greco o latino, ma in lingua messapica, il porto ha la forma di una testa di cervo, le cui corna abbracciano gran parte della cittā.Il porto č famosissimo in tutto il mondo e da ciō che nacque il proverbio che sono tre i porti della terra Giugno, Luglio e Brindisi.
La parte pių interna del porto č cinta da torri e da una catena, quella esterna la proteggono gli scogli da una parte e una barriera di isole dall'altra : sembra lopera intelligente di una natura burlona, ma accorta. La costa che va dal monte gargano fino a Otranto č quasi rettilinea, incurvata in brevi tratti; nei pressi di Brindisi si spacca ed accoglie il mare, formando un golfo che si insinua nella terra con uno stretto delimitato, come abbiamo detto, dalle torri e dalla catena.Un tempo questa imboccatura era profondissima e si poteva attraversare con navi di qualsiasi grandezza.

Da questo stretto, il mare si riversa per lungo tratto dentro la terraferma, attraverso due fossati naturali che circonvallano la cittā; č sorprendente, sopratutto nel corno destro, la profonditā del mare che in qualche punto, dicono, supera i venti passi. la cittā ha all'incirca la forma di una penisola, tra due bracci di mare ; a occidente, sul corno destro, ha una fortezza di straordinaria fattura, costruita con blocchi di pietra squadrata pper volere di Federico II, il castello Alfonsino ( forte a mare per i Brindisini ). Brindisi č cresciuta sul pių orientale porto d'Italia che ne ha determinato il destino. Le colonne terminali della via Appia, specchiandosi dall'alto della loro scalinata nelle acque del porto interno, vigilano su quella che la tradizione vuole come l'ultima dimora di Virgilio. Frammenti di storia le cui testimonianze sono ancora leggibili nel tessuto urbano attraverso itinerari che vi invito a percorrere, per ammirare l'eleganza dei suoi numerosi palazzi, le maestose dimore dei Cavalieri Templari, la ricchezza del suo patrimonio chiesastico e da ultimo per scoprire l'essenza autentica della cittā che Federico II defini' " filia solis ", esaltando la mediterranea solaritā di questo straordinario avamposto verso l'Oriente.



Musica: Mannaggia lu rimu del gruppo folcloristico lu scattusu

Home Page | Storia | Voci di Brindisi | Modi di dire | A quiddi cā | Proverbi | Personaggi storici | Brindisi dė nā vota | Brindisi in cartolina | Ricette | Poesie | Immagini | Video | Power Point | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu