Dolci - Brunda

Vai ai contenuti

Dolci

Ricette
 
Li ncartiddati alla Brindisina
Le " cartellate " alla Brindisina

Si inizia ad impastare la farina con l'olio d'oliva, precedentemente fatto sfumare al fuoco e raffreddato.
Quando la pasta è alquanto amalgamata si aggiunge l'aroma dell'anice, un lievito, del sale, dell'alcool per dolci e si continua ad impastare; se nel lavorare la pasta si incontra difficoltà a "tirarla" bene per bisogno di liquido, si aggiunge, poco alla volta, del vino bianco.


Quando l'impasto è ben riuscito si stende la sfoglia, piuttosto sottile, che si taglia a strisce e pezzettini di varie forme e dimensioni ( solitamente, si adopera il tagliere a rotella ondulata ); le strisce si attorcigliano in cerchio formando delle canestrelle, che con altri pezzi tagliati a fantasia si mettono a friggere un pò per volta in abbondante olio; man mano che si tirano fuori si lasciano sgocciolare per bene.
Una volta asciutte le "cartellate" fritte si dispongono in uno o più piatti larghi e piani e si ricoprono di miele e successivamente si arricchiscono cospargendovi sopra anisini di varia forma e colore .
Si lasciano riposare per qualche ora dopodichè sono pronte da servire nelle serate Natalizie.
Torna ai contenuti